J.J. Abrams racconta il ruolo postumo di Carrie Fisher in Star Wars: The Rise of Skywalker

La presentazione del primo trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker ci ha mostrato anche un breve sprazzo della compianta Carrie Fisher, che come sappiamo rivedremo nuovamente nei panni del Generale Leia, in una parte postume di cui è tornato a parlare anche J.J. Abrams, regista del film.

Parlando al panel del progetto alla Star Wars Celebration, Abrams ha avuto modo di spiegare come, anziché utilizzare una ricostruzione in CGI della Fisher, le sue scene in The Rise of Skywalker sono state tutte create riutilizzando del vecchio materiale girato dall’attrice per Il risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi. Dice Abrams: “Non c’era altro modo, era impossibile fare altrimenti. Che potevamo fare? Un nuovo casting per la parte era impensabile e non potevamo farla scomparire così nel nulla, un personaggio tanto amato e importante“.

Il regista continua: “Allora l’idea è stata quella di scrivere delle scene apposite intorno al suo personaggio, legandole a del vecchio materiale girato, così da averla nel film con la sua vera performance. Ogni giorno sono colpito dal fatto che non ci sia più, ed è così surreale il fatto che stiamo ancora lavorando con lei. È all’interno delle scene. Il Generale Leia vive in questo film in un modo che mi fa molto piacere”.

Avete già letto il nostro speciale sul trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker? Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 18 dicembre 2019.

https://cinema.everyeye.it/notizie/j-j-abrams-racconta-ruolo-postumo-carrie-fisher-star-wars-the-rise-of-skywalker-373374.html